Il cheratocono può essere trattato con varie modalità di intervento, in funzione della sua gravità.

Cross-linking corneale transepiteliale accelerato – C3-R
E’ il trattamento del cheratocono più avanzato, si basa sulla fortificazione delle fibre di collagene rallentando  la malattia.
In particolare la tecnica transepiteliale consente di intervenire con tempi più rapidi non prevedendo la rimozione della parte esterna dell’epitelio. Per tale motivo è del tutto indolore e impiega pochi minuti per singolo occhio.

Una seconda tecnica del cross-linking corneale si basa sull’azione della vitamina B2 contenuta nella riboflavina in contemporanea ai raggi UV-A che consentono di potenziare i legami tra le fibre. Questo trattamento consente di fatto di rallentare la malattia.
In genere questo trattamento richiede pochi minuti, circa 3 minuti per singolo occhio, un tempo 10 volte inferiore al cross-linking standard. L’intervento si fa in condizione di Day Hospital e si può ripetere anche più volte nel tempo.

Vi sono alcune tecniche come la Conductive Keratoplasty, che si basano sullo spostamento del cono corneale in una zona della cornea diversa, con l’utilizzo di radiofrequenze.

A prescindere dal tipo di intervento, sia che si tratti di azioni per rallentare l’avanzamento del cheratocono o che si tratti di un trapianto vero e proprio, vanno sempre utilizzate lenti a contatti su misura per consentire di ripristinare una adeguata curvatura corneale per migliorare la qualità visiva. In particolare le lenti a contatto sclerali consentono di ripristinare una elevata qualità visiva anche in presenza di cheratoconi molto gravi, e di proteggere allo stesso tempo l’occhio da agenti esterni. Le lenti a contatto realizzate su misura consentono di realizzare curvature personalizzate per singolo occhio, garantendo allo stesso tempo anche un comfort perfetto.

Ovviamente l’unico intervento più incisivo per il cheratocono consiste nel trapianto di cornea. Anche in questo caso vi sono più tipologie diverse di operazioni chirurgiche e in questi casi e sempre necessario migliorare poi la qualità visiva con l’occhiale o con la lente a contatto su misura.

Facebook