L’applicazione di lenti a contatto per cheratocono rigide/rigide gas permeabili in pazienti affetti da cheratocono dovrebbe tassativamente essere consigliata dal medico oculista.

Quando la lente è ben applicata altera solo moderatamente la curvatura corneale di partenza favorendo una buona capacità visiva. L’utilizzo di queste lenti è stato per lungo tempo l’unica soluzione utile a permettere una visione buona, con l’intento di contrastare l’evoluzione di questa patologia.

Si è però preso atto che in alcuni casi la lente a contatto può favorire lo sfiancamento della cornea a causa di un eccessivo contatto apicale.

Produzione lenti a contatto

La compressione cronica indotta da queste lenti può trasformare un cheratocono poco deformato in uno molto deformato accelerando in alcuni casi i tempi di un eventuale intervento chirurgico.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Facebook