La presbiopia costringe le persone anche senza difetti visivi ad utilizzare un occhiale per poter eseguire lavori a distanze ravvicinate o poter leggere. Ci accorgiamo di essere presbiti quando sentiamo la necessità di dover allontanare ciò che stiamo leggendo, strizzando gli occhi come se volessimo mettere a fuoco.

A causa della non capacità del cristallino a mettere a fuoco oggetti a distanze ravvicinate, obbliga le persone anche senza difetti visivi a utilizzare un occhiale per poter eseguire lavori a distanze ravvicinate o poter leggere.

Gli occhiali multifocali includono oltre alla correzione di un eventuale difetto di vista per lontano, anche la correzione della presbiopia. In questo modo abbiamo in un unico occhiale sia la correzione per lontano che quella per vicino.  Nel caso dell’occhiale , abbiamo la lente correttrice posta ad una distanza di circa 12 mm dall’occhio che muovendosi dietro di essa con l’ausilio del movimento della testa, riesce a trovare in modo quasi automatico (dopo un breve adattamento) il giusto punto da utilizzare per espletare  la lettura o altro lavoro.  Da un punto di vista tecnico il miglior risultato per la correzione della presbiopia è ottenuta con l’utilizzo della lente da occhiale multifocale. Ciò è anche dovuto dal fatto che la lente oftalmica non si muove e non è bagnata dalle lacrime, mentre nel caso delle lenti a contatto, vi è un lieve movimento dovuto al galleggiamento della lente a contatto su un sottile strato di lacrime grazie anche all’ammiccamento delle palpebre che lubrificano e puliscono in questo modo la parte anteriore dell’occhio.

Produciamo lenti a contatto artigianali su misura multifocali morbide e rigide gas permeabili di alta qualità capaci di offrire risultati visivi paragonabili quasi alle lenti da occhiale multifocali.

 

 

Facebook