Lenti a contatto per ortocheratologia

Vi sono particolari lenti a contatto da utilizzare durante le ore notturne ed in particolare durante le ore di sonno per avere poi una ottima visione ad occhio nudo durante il giorno. Queste particolari lenti a contatto sono definite: lenti a contatto per Ortocheratologia notturna.

L’ortocheratologia consente grazie all’utilizzo di speciali lenti a contatto di modellare la cornea consentendo quindi la correzione visiva. Ovviamente la modifica geometrica della cornea ha una durata limitata e se la lente non viene indossata nuovamente durante il sonno, il difetto visivo si ripresenta. 
In genere comunque la visione può restare di buona qualità fino anche oltre 10 ore. Per le miopie, miopie associate ad astigmatismi,  ipermetropie di bassa entità e anche soggetti presbiti (in questo caso il soggetto oltre ad avere un buona visione da lontano, ha anche la  correzione per la lettura da vicino) , ormai si è in grado di garantire almeno un periodo sufficiente per affrontare una normale giornata lavorativa. L’effettivo tempo di utilizzo per raggiungere il risultato desiderato dipende da soggetto a soggetto. Una delle caratteristiche dell’ortocheratologia consiste nella possibilità di poter sospendere in qualsiasi momento l’utilizzo, e ritornare all’utilizzo del proprio occhiale e normali lenti a contatto. Non ci sono particolari controindicazioni all’uso purché siano trattate con cura. Nei bambini o nei soggetti in cui il processo di miopia è in fase di costante peggioramento tale tecnica è molto indicata e aiuta ad avere una buona qualità visiva nel tempo.

Facebook